14 Domande frequenti sul coniglio nano

14 Domande frequenti sul coniglio nano

Adottare un coniglio nano è una delle più belle esperienze di sempre. Inutile negare però che tutti ci siamo fatti qualche domanda su questo simpatico compagno di avventure.

Che tu sia qui alla ricerca delle risposte alle tue curiosità sul tuo amico a quattro zampe o semplicemente per saperne di più sui conigli nani, iniziamo subito con questa carrellata di domande e risposte.




1. Un coniglio è più simile a un gatto o a un cane?

Alcuni genitori di coniglietti nani si infastidiscono quando viene posta questa domanda. Ma se devo essere sincera io trovo naturale che prima di un’adozione si voglia capire il coniglio nano a confronto con i due animali domestici più popolari: cane e gatto.

La risposta è che un coniglietto nano è come entrambi e come nessuno dei due. Come i gatti, i conigli sono insaziabilmente curiosi e impeccabilmente puliti. Come i cani, i conigli sono spesso (non sempre) affettuosi e simpatici.

Tuttavia, un’importante differenza è che mentre cani e gatti sono entrambi predatori, i conigli sono per natura le prede di molte altre specie. Questa differenza fondamentale influisce anche sul loro comportamento in casa. I coniglietti infatti non possono essere educati o trattati come i cani o i gatti. Ma per questo non preoccuparti! Scopriremo insieme un po’ alla volta come scoprire i comportamenti di un coniglio nano, cosa deve mangiare attraverso una corretta alimentazione e come ama giocare.

2. I conigli non sono una specie di roditore?

No. Anche se una volta erano inclusi nell’ordine dei mammiferi Rodentia, i conigli sono stati riclassificati a metà del 1900 e inseriti nell’ordine Lagomorpha, che include conigli, lepri e pika (un piccolo mammifero simile a un coniglio delle Americhe). Alcuni ricercatori, utilizzando sofisticate analisi di sequenze proteiche, hanno persino suggerito che i conigli siano in realtà molto più legati ai primati che ai roditori! Ma non tutti i ricercatori la pensano così.




3. I conigli sono facili da curare?

Sì e no. I conigli sono solitamente più attivi durante la mattina e la sera, quindi si adattano a essere tenuti in una recinzione o in una stanzetta tutta loro durante il giorno.

Tuttavia, i conigli sono anche animali sociali e devono ricevere una grande attenzione per poter vivere felici. Hanno bisogno di essere curati occasionalmente e bisogna fare attenzione nel nutrirli, poiché hanno un sistema digestivo delicato. E mentre sono animali naturalmente puliti, in casa dipendono dal proprietario per rimuovere i rifiuti sporchi e mantenere il cibo e l’acqua freschi. I conigli hanno anche scheletri fragili e richiedono attenzione per evitare lesioni.

4. Puoi educare un coniglio nano alla lettiera?

La risposta è assolutamente sì e scopriremo insieme in un articolo come abituare il coniglio nano alla lettiera. I conigli, in particolare quelli più grandi, possono essere addestrati a fare la pipì e i loro bisogni in generale nella lettiera. 

Tuttavia, non ti sorprendere se il tuo coniglietto lascia sempre alcuni palline di cacca qua e là, gli scappa ogni tanto quando sono molto eccitati o particolarmente felici. Questi escrementi sono asciutti e inodore e si puliscono facilmente con un aspirapolvere a mano.

5. Ho sentito i conigli masticare tutto: è vero?

Assolutamente Sì! I denti dei conigli crescono continuamente per tutta la vita e devono masticare cose per mantenere i denti consumati. Fornire giocattoli e bastoncini da masticare può aiutare a ridurre la masticazione di libri, mobili e altri oggetti, ma i genitori di conigli dovrebbero rassegnarsi a una certa quantità di distruzione delle proprie cose.

Ma per chi come me è innamorato di questi piccoli amici a quattro zampe, la perdita di un paio di scarpe e magari delle gambe di un tavolino sembra un piccolo prezzo da pagare per il piacere della loro compagnia.




6. I conigli possono andare d'accordo con cani e gatti?

La maggior parte dei conigli può imparare ad andare d’accordo con altri animali domestici, anche se alcuni di loro sono a disagio con i furetti. I gatti in particolare possono formare forti legami con i conigli. 

Tuttavia, un coniglio non dovrebbe mai essere lasciato incustodito con un gatto, un cane o un altro animale domestico predatore, indipendentemente da quanto tempo e quanto bene siano andati d’accordo con il coniglio. Troppi conigli finiscono gravemente feriti o morti se lasciati incustoditi anche per un breve periodo con il gatto o il cane di famiglia. Gatti e cani trasportano anche alcuni organismi che possono essere pericolosi per i conigli e alcune precauzioni devono essere prese a riguardo.

7. I conigli sono buoni animali domestici per i bambini?

Per i bambini molto piccoli, no. I conigli sono spesso spaventati dalle urla eccitate e dai movimenti improvvisi dei bambini piccoli. I conigli possono subire fratture alla schiena se tenuti e maneggiati da un bambino troppo piccolo. Tuttavia, possono essere ottimi animali domestici per i bambini dagli 8 anni in su.

8. I conigli mordono?

Sì. Anche i conigli di buon carattere a volte comunicano con piccoli morsetti. I conigli graffiano e mordono in occasioni molto particolari. Ad esempio, se vengono trattenuti contro la loro volontà o spaventati. Alcuni conigli (di solito come risultato del tentativo di noi umani di educare il coniglio come farebbero con un gatto o un cane) diventano aggressivi e attaccano ferocemente.




9. Quanto a lungo vivono i conigli?

Dipende dalle dimensioni del coniglio. I conigli molto piccoli tendono ad avere vite più brevi da 5 a 6 anni. I conigli di taglia media (circa 3-5 kg) possono vivere da 8 a 12 anni o più. I conigli molto grandi (oltre i 6 kg) possono avere vite più brevi, da 6 a 10 anni circa. Questi periodi di vita presuppongono una buona salute e un’adeguata cura del coniglio, ovviamente.

10. Qual è la differenza tra lepri e conigli?

I conigli e le lepri appartengono alla stessa famiglia dei mammiferi, ma generi differenti e non si incrociano. Le lepri differiscono dai conigli in quanto hanno teste più grandi, orecchie e gambe più lunghe. Entrambi hanno le labbra spaccate, ma il coniglio ha una membrana vicino alla parte superiore della fessura che copre le gengive.

I piccoli di coniglio nascono nudi con gli occhi chiusi. I piccoli di lepre con il pelo e gli occhi aperti. In generale, le lepri sono più adattabili e vivono al di sopra del terreno. Molti conigli invece scavano tane. Le differenze quindi, nonostante sembrino ad un occhio non allenato simili, ci sono eccome.

11. Perché i conigli hanno orecchie così enormi?

Le orecchie giganti dei conigli servono almeno a due scopi. In primo luogo, funzionano come condizionatori d’aria, aiutando il coniglio a mantenere la sua normale temperatura corporea.

I conigli si surriscaldano facilmente perché non possono sudare. Le orecchie contengono grandi vasi sanguigni molto vicini alla superficie della pelle. Quando la temperatura del coniglio aumenta, il calore corporeo in eccesso si dissipa da quelle vene, raffreddando il coniglio. 

In secondo luogo, quelle grandi orecchie agiscono come antenne paraboliche, ruotando in ogni direzione per intercettare tutti i suoni intorno al coniglio. È giusto che l’animale come il coniglio che è una preda in natura non venga lasciato completamente indifeso contro i predatori. Mentre un coniglio ha pochi mezzi per proteggersi, il suo udito acuto gli dà un grande vantaggio.




12. Quanti denti ha un coniglio?

I conigli nascono con 16 denti da latte, che cadono entro pochi giorni dalla nascita. Questi vengono sostituiti da 28 denti permanenti, alcuni dei quali quasi immediatamente e il resto intorno alle 4 settimane di età. I denti permanenti includono gli incisivi anteriori, i denti a piolo (due piccoli denti a forma di piolo situati direttamente dietro gli incisivi anteriori che mantengono le punte degli incisivi inferiori affilate a cunei) e i denti delle guance nella parte posteriore della mascella.

Tutti i 28 denti crescono continuamente per tutta la vita del coniglio a una velocità compresa tra 1 e 5 mm a settimana. La masticazione e la molatura costanti di materiale vegetale fibroso e il rosicchiare di rami o legno servono a mantenere tutti questi denti senza problemi e ne levigano la lunghezza.

13. Perché alcuni conigli hanno grandi rotoli di grasso sotto il collo?

Una coniglietta in sovrappeso o anche un maschio occasionalmente potrebbe avere un po ‘di grasso sotto il collo, ma in genere i rotoli che vedi sono di pelliccia e non di grasso. Si tratta di una caratteristica femminile. Sono pieghe della pelle appena sotto il mento che forniscono pelo extra per la coniglietta da usare per rivestire il suo nido e mantenere i suoi cuccioli al caldo. Questi rotolini simpatici sono più pronunciati in alcune razze, e addirittura inesistenti in altre.

14. Un coniglio può cambiare colore?

Se hai notato che il tuo coniglietto o quello di amici ha cambiato colore leggermente nel tempo, non preoccuparti! Il coniglio probabilmente sta facendo la muta. Stai vedendo la differenza tra il vecchio cappotto del coniglio, che è sbiadito, e la vibrante nuova pelliccia che sta crescendo. Mentre questo processo si completa, il coniglio può sembrare bicolore, con una linea di demarcazione che si muove lentamente verso il basso la parte posteriore e i lati. 

Un altro motivo per un mantello che cambia colore è che il sole sbiadisce abbastanza rapidamente il mantello di un coniglio. Anche un nuovo mantello fresco può sbiadire alla luce del sole molto prima che il coniglio sia pronto per la muta. Potrebbe essere che il mantello del tuo coniglio stia sbiancando o sbiadendo, ma alla fine si trasformerà in un nuovo mantello. I conigli con pigmenti più scuri tendono a sbiadire in modo più evidente. Alcuni animali neri possono magicamente trasformarsi quasi in rosso a causa di questo effetto.

Spero di aver risposto almeno ad alcune delle curiosità che hai su questi fantastici animali domestici che si fanno amare così facilmente. E se ancora hai dubbi, curiosità o domande per le quali cerchi risposta fai un giro sulla home page o nel menu del sito.